sarfati
Azienda Agricola La Distesa - Cupramontana (AN)
  Azienda Agricola La Distesa, Cupramontana

L'azienda agricola La Distesa nasce nel 2000 dal desiderio di Corrado Dottori di produrre vini che rispettino il territorio e i vitigni. Vini che non siano omologati al gusto internazionale dominante, che richiede una facilità e una piacevolezza costruite. 
Nei tre ettari di vigneti nei comuni di Cupramontana, San Paolo di Jesi e Staffolo, in provincia di Ancona, connotati da un terreno principalmente argilloso e ricco di calcare, il lavoro viticolo è caratterizzato dalla rinuncia a qualsiasi fertilizzante, dalle basse rese per ceppo, dall’accurata selezione delle uve in fase di vendemmia, eseguita manualmente, in piccole cassette. Dal 2004 l’azienda pratica agricoltura integralmente biologica, con attenzione a pratiche biodinamiche, e nel 2007 ha ricevuto la certificazione biologica dell’Istituto Mediterraneo di Certificazione. 

Nella cantina, situata nell’assolata contrada San Michele di Cupramontana – la città del verdicchio –, le uve sono vinificate in modo naturale, per ottenere una limitata produzione di bottiglie (circa 10.000 l’anno), destinate all’alta ristorazione, alle enoteche e ai privati. Questo lavoro include la pigiatura soffice delle uve, fermentazioni spontanee con lieviti indigeni e attenti affinamenti. 
«Essere vignaioli per noi significa raccontare il territorio – spiega Corrado –, con le sue mille complessità, e seguire le stagioni, con le loro evoluzioni sempre differenti. È per questo alla Distesa abbiamo scelto un metodo di coltivazione biologico, così da esprimere senza distorsioni ciò che la terra porta con sé, naturalmente».

Marche bianco

Vitigno: Verdicchio 95%, Trebbiano e Malvasia 5%
Vigneto: Tre vigneti situati nei comuni di San Paolo di Jesi, Cupramontana e Staffolo (Ancona) - Le viti hanno un’età media di 20 anni. 
Potatura e resa media per pianta: Potatura a guyot. Resa media per pianta: 3 kg.
Densità d’impianto: Circa 2.500 piante/ettaro.
Suolo e sottosuolo: Argilloso.
Vinificazione: Pressatura dell’uva intera. Uso di soli lieviti indigeni. Fermentazione in acciaio inox. Permanenza sulle fecce fini per 6 mesi. Imbottigliamento dopo chiarifica e filtrazione. 
Solfiti totali: <80 mg/l
Quantità media prodotta: 6.500 bottiglie l'anno.
Tipo di bottiglia e chiusura: Borgognotta, con tappo di sughero.

“Nocenzio” Marche rosso (igt)

Vitigno: Montepulciano 60%, Sangiovese 35%, Cabernet sauvignon 5%.
Vigneto: San Michele a Cupramontana (AN) - Le viti hanno un’età media di 10 anni. 
Potatura e resa media per pianta: Cordone speronato. Resa media per pianta: 1,5 kg.
Densità d’impianto: 3.500 piante per ettaro.
Suolo e sottosuolo: Argilloso-calcareo.
Vinificazione: Pigiadiraspatura. Uso di soli lieviti indigeni. Fermentazione in tini aperti. Follature manuali 2/3 volte al giorno. Affinamento in barrique vecchie. Imbottigliamento senza chiarifica né filtrazione.
Solfiti: <60 mg/l
Quantità media prodotta: 1.700 bottiglie l'anno.
Tipo di bottiglia e chiusura: Borgognotta, con tappo di sughero.

Altri vini:

Marche bianco “Gli Eremi” (igt)
Vino bianco “99” (vino da tavola bianco secco – da uve appassite, metodo solera)
Spumante Metodo classico "Giulietta" (7 anni sui lieviti)
Vino bianco "Sfuso14" (dama da 5 litri – uve Verdicchio e Trebbiano)
Marche bianco "Nur" (igt – uve Trebbiano, Malvasia e Verdicchio)
 

 
     
copyright Sarfati 2006