sarfati
Domaine Oudin – Chichée (Chablisien, Borgogna)
  domaine oudin chablis borgogna stefano sarfati

Nel 1987 Jean-Claude Oudin decise di raccogliere il testimone di suo suocero, che coltivava solo 2,5 ettari di vigne a Chablis. Per qualche tempo, si trattò di una soluzione professionale part-time, ma presto il richiamo di uno dei più bei terroir viticoli di Francia si fece inesorabile. Negli anni il domaine di Chichée – comune adiacente a Chabiis, nella valle del Serein – si ampliò, e oggi Nathalie e Isabelle Oudin, le figlie di Jean-Claude, si prendono cura di 10 ettari di vigneto suddivisi tra due appellation: Chablis "village" e Chablis Premier cru. In quest'ultima, l'azienda vanta due climat: Vaucoupins (sulla riva destra, quella dei Grand cru) e Vaugiraut (riva sinistra).
L'approccio viticolo fa invidia a molte aziende del territorio, uno dei più difficili d'Oltralpe, sul piano climatico. Niente diserbanti chimici né insetticidi da oltre vent'anni, terreni lavorati e trattamenti mirati e ridotti all'osso. Su oltre 8 ettari il metodo è organico de facto, benché l'azienda non rivendichi alcuna certificazione. 

Anche in cantina, le sorelle Oudin hanno scelto la via della semplicità: fermentazioni affidate ai lieviti indigeni, affinamento sulle fecce fini in vasche di acciaio, spesso prolungato assai più di quanto non si tenda a fare a Chablis. Una vinificazione di matrice classica, rispettosa dell'identità territoriale delle uve che allignano tra i migliori terroir di questa denominazione borgognona. 

Chablis "Les Serres" (aoc)

Vitigni: Chardonnay 100% 
Vigneto: vari appezzamenti a Chichée – età media 35 anni 
Potatura e resa media: Guyot doppio. 
Densità d’impianto: 5.500 piante/ettaro.
Suolo e sottosuolo: Marne kimmeridgiane. 
Vinificazione: Pressatura diretta. Fermentazione alcolica spontanea (lieviti indigeni). Affinamento sulle fecce fini in acciaio inox per 2 anni.  
Solfiti: liberi: 23 mg/l (annata 2015).
Quantità media prodotta: 12.219 bottiglie (annata 2015)
Tipo di bottiglia e chiusura: Borgognona, tappo in sughero.

Chablis Premier cru Vaucoupins (aoc)

Vitigni: Chardonnay 100% 
Vigneto: climat Vaucoupins, riva destra del Serein, comune di Chichée – superficie 0,5 ettari – età media 70 anni circa 
Potatura e resa media: Guyot doppio. 
Densità d’impianto: 5.500 piante/ettaro.
Suolo e sottosuolo: Marne kimmeridgiane. 
Vinificazione: Pressatura diretta. Fermentazione alcolica spontanea (lieviti indigeni). Affinamento sulle fecce fini in acciaio inox per 1 anno.  
Solfiti: liberi: 25 mg/l (annata 2016).
Quantità media prodotta: 2.358 bottiglie (annata 2016)
Tipo di bottiglia e chiusura: Borgognona, tappo in sughero.

 
     
copyright Sarfati 2006